Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava

Sto lasciando passare un po’ troppo tempo tra un post e l’altro. Mi piacerebbe riuscire a scrivere di più, ma avere la propria postazione pc nel salotto di casa, dove si trova anche la tv, è una situazione che impedisce la possibilità di fermarsi a riflettere e pensare, per riuscire a scrivere qualcosa che non somigli a frasi senza senso mischiate senza logica.

Vabbè, tralasciamo i miei sensi di colpa e di frustrazione per non poter fare di meglio e veniamo al tema del post.
Stasera sono qui per dirvi cosa ho pensato del film Independence Day: Rigenerazione.

independence-day-sequel-poster

Independence Day: Rigenerazione è il seguito del famosissimo Independence Day del 1996, che ha avuto un grandissimo successo grazie anche alla presenza di attori come Will Smith (diciamolo: la sua partecipazione in una pellicola è sempre una garanzia di qualità) e Jeff Goldblum (che per me sarà sempre il fantastico Ian Malcom di Jurassic Park, colui che proferiva la seguente frase: “Dio crea i dinosauri. Dio distrugge i dinosauri. Dio crea l’uomo. L’uomo distrugge Dio. L’uomo crea i dinosauri”).

Fin dalla prima visione del trailer ero rimasta un po’… come dire… perplessa? Scettica? Molte immagini catastro-apocalittiche, troppo cariche anche per i miei gusti. Ma ho deciso ugualmente di andarlo a vedere. Continua a leggere

Wake up! Guagliù

In quanti tra voi hanno seguito Sanremo?
Io l’ho seguito a “tratti” e non ho sicuramente sentito tutte le canzoni in gara.
Una, però, mi è rimasta impressa, e per il ritmo e per il testo.
Probabilmente, la gente avrà fatto più caso al ritmo travolgente, senza fare molto caso alle parole forti e di protesta che il famoso rapper napoletano Rocco Hunt – all’anagrafe Rocco Pagliarulo – ha composto.

Continua a leggere

Desideravo tanto leggere Tokyo Orizzontale

Premetto che queste non vogliono essere recensioni sulla falsariga di quelle scritte da chi dedica il blog a fare solo questo genere di attività (scrivere recensioni di libri, appunto). Sono semplicemente opinioni personali.

Era molto tempo che volevo leggere Tokyo Orizzontale, il libro di Laura Imai Messina, una famosa blogger che tiene un blog sulla vita (che conduce) in Giappone. Desideravo tanto averlo tra le mani perché sapevo che parlava della meravigliosa terra del Sol Levante, e data la mia curiosità e la mia attrazione per quella cultura non potevo lasciarmelo sfuggire. Continua a leggere