La Stanza del Silenzio

La stanza del silenzio.

E’ ciò che compare sul link del mio blog.
Direi che a stare in silenzio ci sto riuscendo benissimo. E nonostante questa prolungata assenza, noto che ogni tanto si registra un follower in più. Ringrazio molto chi pone le sue aspettative in questo posto, aspettative di leggere qualcosa di gradevole o interessante. E mi dispiace davvero che ultimamente ho fin troppo trascurato non solo di scrivere, ma anche di leggere e di partecipare nei blog altrui.

In verità, sono settimane che penso a come voler scrivere quello che vorrei esporre, che butto giù qualcosa, poi lascio là… E in tutta franchezza sono lieta di non aver buttato giù istintivamente tutta la negatività che provo negli ultimi tempi. Sono parecchie settimane che, mentalmente, penso e ripenso alle parole da usare per quello che vorrei dire, ossia dare una motivazione della mia assenza, ma non voglio trovarmi a pentirmi per aver detto più del necessario. Anche perché scrivere certe cose, metterle nero su bianco è come se desse la conferma della loro esistenza e concretezza. Scripta manent, dicevano gli antichi… Continua a leggere