Home » My Review » Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava

Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava

Sto lasciando passare un po’ troppo tempo tra un post e l’altro. Mi piacerebbe riuscire a scrivere di più, ma avere la propria postazione pc nel salotto di casa, dove si trova anche la tv, è una situazione che impedisce la possibilità di fermarsi a riflettere e pensare, per riuscire a scrivere qualcosa che non somigli a frasi senza senso mischiate senza logica.

Vabbè, tralasciamo i miei sensi di colpa e di frustrazione per non poter fare di meglio e veniamo al tema del post.
Stasera sono qui per dirvi cosa ho pensato del film Independence Day: Rigenerazione.

independence-day-sequel-poster

Independence Day: Rigenerazione è il seguito del famosissimo Independence Day del 1996, che ha avuto un grandissimo successo grazie anche alla presenza di attori come Will Smith (diciamolo: la sua partecipazione in una pellicola è sempre una garanzia di qualità) e Jeff Goldblum (che per me sarà sempre il fantastico Ian Malcom di Jurassic Park, colui che proferiva la seguente frase: “Dio crea i dinosauri. Dio distrugge i dinosauri. Dio crea l’uomo. L’uomo distrugge Dio. L’uomo crea i dinosauri”).

Fin dalla prima visione del trailer ero rimasta un po’… come dire… perplessa? Scettica? Molte immagini catastro-apocalittiche, troppo cariche anche per i miei gusti. Ma ho deciso ugualmente di andarlo a vedere.
Non mi convinceva neppure il fatto che il personaggio di Will Smith – il coraggioso capitano Steve Hiller, eroe che aveva salvato il mondo assieme allo scienziato David Levinson – non comparisse nelle scene (avrà chiesto un cachet stellare? No, in realtà ho scoperto or ora che a causa del flop dei suoi ultimi film di fantascienza ha rifiutato), se non in una foto ricordo. Mentre invece, il dottor Okun, che nel primo film risultava morto dopo essere stato ucciso da un alieno che aveva preso possesso della sua mente – e non solo – risultava magicamente tornato in vita. Nel film viene giustificato con 20 anni di coma. Dunque era stato soccorso? Perchè nel primo film non si vede affatto…

Ok, con molto scetticismo addosso mi reco comunque al cinema, grazie anche alla meravigliosa promozione che vede ogni secondo mercoledì del mese, tra settembre e febbraio, il prezzo del biglietto ridotto a soli 2 euro. Se poi fa schifo, non avrò speso una cifra, penso.

Cominciamo con la storia che, devo essere sincera, fa fatica a farsi seguire. Non riesco a capire chi sono i diversi personaggi che entrano in scena, non li conosco, non so chi siano. Chi sono? Boh?! Una base lunare con personaggi del tutto nuovi, una ragazza che solo in seguito comprendo essere la figlia del presidente americano del primo film. Stento pure a riconoscere lo stesso presidente, all’inizio, talmente l’hanno invecchiato.
Con meraviglia, noto che il nuovo presidente americano stavolta è donna. Una strizzatina d’occhio ai connazionali per spingerli a votare Hilary? Chissà…
Entra in scena anche il figlio del personaggio di Will Smith, il capitano Dylan Dubrow Hiller.
Che fine ha fatto il capitano Steve Hiller? In tutta franchezza, nel film io non sono riuscita a captare niente che rispondesse a questa domanda. E’ morto e basta. E se l’hanno accennato la battuta dev’essere stata davvero veloce e senza importanza per riuscire a perderla.
Altro dilemma che mi sono posta è il seguente. Non ho ben compreso la ragione, all’interno della storia, dell’aver inventato una sorta di diatriba tra il capitano Dylan Dubrow Hiller e uno dei militari presenti sulla base lunare, Jake Morrison, interpretato da Liam Hemsworth, il fratello di “Thor”, per intenderci. E’ vero che poi si troveranno a dover collaborare per forza ed affrontare assieme il pericolo, ma non ho riscontrato l’utilità logica, all’interno della trama, di questa loro rivalità.
Ancora una: la fidanzata poi moglie del personaggio di Will Smith, nonchè madre di Dylan Dubrow Hiller. Talmente inutile che la sua foto non mi compare neppure in Google se ricerco Independence day Rigenerazione cast. Resta in scena per pochissimi minuti e non si capisce come e perchè:
1- da ballerina di striptease sia diventata dottoressa e pure brutta e obesa;
2- (SPOLIER) debba morire pure lei in maniera veramente banale e senza senso. Sembra quasi volessero per forza farla fuori, tanto il suo personaggio non è importante… aveva solo soccorso la moglie del presidente nel primo film, tse.

Nel complesso il film è un po’ disconnesso con se stesso, a mio avviso, e scontato. Non mi aspettavo certe scelte nè il modo in cui è stato portato avanti. Addirittura viene utilizzato lo stesso concetto ideato nel primo film per sconfiggere gli alieni.
Alla fine si riprende anche la scena…. ricordate quando Steve e David, tornano sulla Terra dopo aver compiuto la loro rischiosa missione e, dopo essere finalmente usciti dalla navicella aliena che si è quasi schiantata, camminano incontro alle due rispettive compagne che gli corrono incontro? Succede anche in questo sequel. Ecco, questa è stata la scena in cui ho sentito più fortemente la mancanza di Will Smith e quasi una profanazione del suo personaggio.

C’è un’ultima domanda che mi pongo? Se e come verrà utilizzata l’idea della tecnologia aliena venuta in soccorso degli umani? Ci sarà un seguito? Staremo a vedere, sperando che, nel caso, riprenda la stessa scia geniale e creativa del primo film e che non sia una semplice copia.

Annunci

9 thoughts on “Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava

  1. Ahahahha non ci ho capito un h anche perché non ho visto nemmeno il primo. Ma insomma l’aver regalato 2 euro x la gloria… anche no! Certo che un film non lo vedo da secoli… ma di cartoni al cinema a quintalate…. tutti tutti no… adesso aspetto oceania… con molta molta molta ansia…. non vedo l’ora. Ma il cinema non è 2 euro al terzo merc del mese? Sono due volte al mese o varia a seconda della regione?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...