My Review

Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava

Sto lasciando passare un po’ troppo tempo tra un post e l’altro. Mi piacerebbe riuscire a scrivere di più, ma avere la propria postazione pc nel salotto di casa, dove si trova anche la tv, è una situazione che impedisce la possibilità di fermarsi a riflettere e pensare, per riuscire a scrivere qualcosa che non somigli a frasi senza senso mischiate senza logica.

Vabbè, tralasciamo i miei sensi di colpa e di frustrazione per non poter fare di meglio e veniamo al tema del post.
Stasera sono qui per dirvi cosa ho pensato del film Independence Day: Rigenerazione.

independence-day-sequel-poster

Independence Day: Rigenerazione è il seguito del famosissimo Independence Day del 1996, che ha avuto un grandissimo successo grazie anche alla presenza di attori come Will Smith (diciamolo: la sua partecipazione in una pellicola è sempre una garanzia di qualità) e Jeff Goldblum (che per me sarà sempre il fantastico Ian Malcom di Jurassic Park, colui che proferiva la seguente frase: “Dio crea i dinosauri. Dio distrugge i dinosauri. Dio crea l’uomo. L’uomo distrugge Dio. L’uomo crea i dinosauri”).

Fin dalla prima visione del trailer ero rimasta un po’… come dire… perplessa? Scettica? Molte immagini catastro-apocalittiche, troppo cariche anche per i miei gusti. Ma ho deciso ugualmente di andarlo a vedere. Continua a leggere “Review – Independence Day: Rigenerazione… era meglio se non si rigenerava”

Tra le righe

Pot-pourrì di fine estate

Buonasera amici, lettori, viandanti che per caso arrivate in questo luogo, che ultimamente pare dimenticato dalla sua autrice.
Come avete passato le ferie? Spero bene.
No, io non sono stata in ferie tutto questo tempo in cui sono stata assente, in realtà sono stata fuori di casa solo una settimana (durante la quale, tra l’altro, non sono stata così bene e quindi non mi sono rilassata per niente, nè mi sembra di aver staccato la spina). E per tutto il restante periodo precedente e seguente non ho avuto un’estate di quelle indimenticabili. Anzi, prima la dimentico e meglio è.

L’unica cosa bella che mi ha fatto compagnia, purtroppo per poco più di 15 giorni, sono le Olimpiadi. Continua a leggere “Pot-pourrì di fine estate”