My Review

Wake up! Guagliù

In quanti tra voi hanno seguito Sanremo?
Io l’ho seguito a “tratti” e non ho sicuramente sentito tutte le canzoni in gara.
Una, però, mi è rimasta impressa, e per il ritmo e per il testo.
Probabilmente, la gente avrà fatto più caso al ritmo travolgente, senza fare molto caso alle parole forti e di protesta che il famoso rapper napoletano Rocco Hunt – all’anagrafe Rocco Pagliarulo – ha composto.

Continua a leggere “Wake up! Guagliù”

Frivolezze

Quando la sveglia è inopportuna…

E’ trascorsa ormai un’intera giornata, eppure non riesco a dimenticare che stamattina quella maledetta sveglia ha suonato nel momento meno opportuno.
Dopo aver passato una notte in preda a un crampo a un piede che mi ha svegliato nel bel mezzo del sonno, il resto delle ore ha preso una piega diversa e nettamente piacevole.
Era parecchio tempo che non facevo più sogni in cui erano presenti i miei personaggi famosi preferiti. Già, perchè a volte sogno di quelle storie così strane (siete mai andati in un museo insieme a James Franco che vi spiegava le opere d’arte presenti, per poi finire girando per piazza San Marco a Venezia? Io sì!) che poi me le ricordo per tanto tempo. Alcune non me le scordo mai. Ho la fortuna di ricordare (certo, non proprio sempre) quello che il mio cervello elabora durante le ore notturne, e ci faccio film ancora più elaborati una volta desta e cosciente.

Prima della sveglia (delle 6!), probabilmente complice la puntata di Supernatural guardata ieri sera, stavo avendo un incontro piuttosto piacevole con Dean Winchester. Dopo aver riempito di coccole il fratello, ci stavo letteralmente provando con l’attore per me più sexy in assoluto. Ma accadeva tutto all’interno della storia del telefilm. Io ero un personaggio che, probabilmente, aveva fatto un patto con un demone, o chissà che altro mi era successo.
Fatto sta che gli riferivo che l’anno dopo sarei morta, e quindi gli chiedevo di aiutarmi ad avere qualche “gioia”, diciamo così. E lui non si tirava indietro.
E quando finalmente sembrava che si potesse andare oltre… tiritirì.. tiritirì.. tiritirì.. Ecchecacchio!!!!!

 

E niente, una semplice frivolezza da raccontare, dopo parecchi giorni di assenza come imbrattatrice e come lettrice.
Negli ultimi tempi ho avuto delle novità che hanno cambiato un po’ i miei ritmi quotidiani, e devo riorganizzare un po’ tutto.

Nel frattempo vi auguro un sereno week end. 🙂